14-09-2016

Herzog & de Meuron: ampliamento del Museo Unterlinden a Colmar

Herzog & de Meuron,

Ruedi Walti,

Uffici, Piscine,

Design, contemporaneo,

Design, contemporaneo,

Arte,

Ampliando il museo Unterlinden di Colmar, Herzog & de Meuron realizzano gli spazi per le collezioni d’arte moderna e le mostre temporanee. Colmar ottiene la riapertura del canale Sinn e la nuova piazza Unterlinden, con un intervento che si pone in continuità con forme e proporzioni dello storico museo Unterlinden.



Herzog & de Meuron: ampliamento del Museo Unterlinden a Colmar

Il progetto di ampliamento del Museo Unterlinden a Colmar, in Alsazia, è stato affrontato da Jacques Herzog & Pierre de Meuron con interesse verso la connessione tra passato e presente e verso la creazione di una nuova piazza Unterlinden, tra antichi e nuovi edifici museali. Fondato a metà Ottocento nell’ex convento delle Suore Domenicane, il Museo Unterlinden era noto ai più per il grande interesse delle sue opere d’arte di diversa epoca e in particolare per la Pala d’Altare di Issenheim di Matthias Grünewald. Dopo circa 150 anni di esposizioni dedicate all’arte e ai manufatti antichi, l’ampliamento di Herzog & de Meuron è finalizzato ad accogliere opere d’arte moderna e mostre temporanee in un insieme volto a creare una nuova unità, architettonica e urbanistica.

L’intervento contemporaneo infatti completa un secondo blocco architettonico speculare a quello storico in termini proporzionali rispetto al canale Sinn, che scorre sotto la città di Colmar e che questo progetto riapre, tracciando un segno di pubblico interesse nel piano urbanistico. Da un lato la facciata restaurata degli edifici del convento di origine medioevale, in cui si trova l’ingresso al museo, con il mirabile chiostro gotico e la Cappella dedicata a St Johann unter der Linde (da cui il nome del museo); dall’altra, oltre il canale, l’edificio recuperato dei vecchi bagni comunali ("La Piscine”) e il nuovo volume di Herzog & de Meuron, disposto a T rispetto al primo, e una muraglia che chiudono l’area riconducendo al punto di connessione con il canale. Qui, sulla nuova piazza Unterlinden, i progettisti costruiscono un secondo segno della presenza del museo, una piccola maison che ricorda nelle forme il mulino che esisteva anticamente. Oggi essa si trasforma però in belvedere, grazie alle ampie finestre sulla piazza che danno ai passanti la possibilità di osservare la galleria espositiva sotterranea creata per collegare l’ala nuova con l’ala vecchia del museo Unterlinden.
L’Ackerhof, il nuovo edificio accanto ai vecchi bagni pubblici, si ispira, quanto a forme e volumi, alla Cappella di St Johann unter der Linde che si trova nella stessa posizione nella parte opposta del sito. Il tetto a capanna e l’eccezionale altezza di 11,5 metri creano un ambiente espositivo imponente, con una spazialità molto vicina a quella della Cappella, richiamata anche da porta e finestre ogivali.
Con i suoi spazi museali dedicati al 19° e 20° secolo, l’Ackerhof si unisce al complesso dei vecchi bagni comunali, oggi ospitanti l’amministrazione del museo, una biblioteca, una caffetteria e l'Ufficio del Turismo di Colmar. La corte così creata, e circoscritta dal muro di mattoni che prosegue nella piccola maison e riprende i mattoni della Cappella, rimanda al chiostro conventuale, con la differenza che qui la spiritualità laica ha posto un frutteto, un bosco di meli piantati ordinatamente su una pavimentazione di pietra e mattoni.


La piccola maison invita chi passa a visitare la nuova ala espositiva dell’Ackerhof, che parla lo stesso linguaggio formale: il tetto in rame, i muri in mattoni, l’estrema pulizia formale, le grandi superfici inclinate, il rigore ispirato al gotico del complesso preesistente.

Mara Corradi

Architects: Herzog & de Meuron
Partners: Jacques Herzog, Pierre de Meuron, Christine Binswanger (Partner in Charge)
Project Team: Christoph Röttinger (Associate, Project Director),
Christophe Leblond (Project Manager), Marco Zürn (Project Manager), Edyta Augustynowicz (Digital Technologies), Farhad Ahmad (Digital Technologies), Aurélien Caetano, Delphine Camus, Tim Culbert, Arnaud Delugeard, Carlos Higinio Esteban, Judith Funke, Daniel Graignic Ramiro, Yann Gramegna, Wolfgang Hardt (Partner), Thorsten Kemper, Aron Lorincz (Digital Technologies), Donald Mak (Associate), Severin Odermatt, Valentin Ott, Alejo Paillard, Nathalie Rinne, Jordan Soriot, Raul Torres Martin (Digital Technologies), Guy Turin, Paul Vantieghem, Maria Vega Lopez, Caesar Zumthor.
Partner Architect: DeA Architectes, Mulhouse, France
General Planning: Herzog & de Meuron SARL, France
Structural Engineering: ARTELIA, Oberhausbergen, France
Acoustics: Echologos, Livry-Louvercy, France
Cost Consultant: C2Bi, Strasbourg, France
Facade Engineering: PPEngineering, Basel, Switzerland, Prof. Jäger, Dresden, Germany
Lighting Consultant: Arup, London, UK
Signage: NEWID, Basel, Switzerland
Landscape Consultant: Cap Vert Ingénierie, Grenoble
Tree Consultant: August Künzel Landschaftsarchitekten, Basel, Switzerland
Museography: Jean-François Chevrier, art historian, assisted by Élia Pijollet, Paris, France

Location:  1 Rue d'Unterlinden, Colmar, France
Competition: 2009
Design: 2010-2012
Construction: 2012-2015
Inauguration: 23-01-2016
Site Area: 14,385 sqm
Gross Floor Area (GFA): 7,700 sqm
Client: City of Colmar, France

Facade Ackerhof and little house brick: Gima - Girnghuber GmbH, Marklkofen, Germany
Cloister Lime Render: Scherberich SA, Colmar, France
Roof Ackerhof and little house Copper: Schönenberger, Colmar, France
Flooring Ackerhof and underground gallery White concrete floors: Grepi, Bussy St Georges, France
Chapel Oak parquet: Singer Parquets, Griesbach au Val, France
Pavement Place Unterlinden and courtyard: 
Sandstone Pavement: Colas Est, Pfastatt, France
Sandstone blocks and canal: GFC, Turckheim, France

Furniture
X-Hocker, designed by Herzog & de Meuron
Benches Moma, designed by Herzog & de Meuron
Door Handle, designed by Herzog & de Meuron
Desk, Table, Shelves (Entrance hall, Shop, Cafeteria), designed by Herzog & de Meuron

Lighting
Unterlinden Lamp, produced by Artemide, designed by Herzog & de Meuron
ACT, produced by Regent, designed by Herzog & de Meuron
ACT, adapted for museography, white/black aluminium, produced by Regent, designed by Herzog & de Meuron
Gota Lamp, produced by Salvi, designed by Herzog & de Meuron
Lunar, produced by Flos, designed by Konstantin Grcic
Poku, glass, produced by Regent

Photos by: © Ruedi Walti, © Peter Mikolas, © Christian KEMPF, Musée Unterlinden

https://www.herzogdemeuron.com


GALLERY

© Ruedi Walti

© Ruedi Walti

© Ruedi Walti

© Ruedi Walti

© Ruedi Walti

© Ruedi Walti

© Ruedi Walti

© Ruedi Walti

© Ruedi Walti

© Ruedi Walti

© Ruedi Walti

© Ruedi Walti

© Ruedi Walti

© Ruedi Walti

© Ruedi Walti

© Ruedi Walti

© Ruedi Walti

© Ruedi Walti

© Ruedi Walti

© Ruedi Walti

© Ruedi Walti

© Ruedi Walti

© Ruedi Walti

© Ruedi Walti

© Ruedi Walti

© Ruedi Walti

© Ruedi Walti

© Ruedi Walti

© Ruedi Walti

© Ruedi Walti

© Ruedi Walti

© Ruedi Walti

© Ruedi Walti

© Ruedi Walti

© Peter Mikolas

© Peter Mikolas

© Christian KEMPF, Musée Unterlinden

© Christian KEMPF, Musée Unterlinden

© Christian KEMPF, Musée Unterlinden

© Christian KEMPF, Musée Unterlinden


Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy