11-01-2017

Paredes Pedrosa arquitectos: Due case a Oropesa

Paredes Pedrosa arquitectos,

Residenze,

Paredes Pedrosa progettano la trasformazione di due case a Oropesa, incastonate all’interno del quattrocentesco porticato che collegava il Castello alla Chiesa di Nuestra Señora de la Asunción. Paredes Pedrosa trasformano le tre precedenti anguste abitazioni in due nuove case con patio condiviso.



Paredes Pedrosa arquitectos: Due case a Oropesa All’interno delle antiche mura di Oropesa che collegavano chiesa e castello, lo studio Paredes Pedrosa realizza due abitazioni con patio condiviso. Il castello è ancora oggi il landmark della cittadina spagnola di Oropesa, nei pressi di Toledo, dal quale si gode una impareggiabile vista sulla piana del fiume Tago e sulle cime della Sierra de Gredos. Eretto su una preesistente struttura romana, il castello attuale risale probabilmente al 1402 e fu la residenza della casa nobiliare dei Toledo. Uno dei suoi rappresentanti fece costruire un portico che doveva collegare questo importante monumento a un’altra architettura di rilievo per la città, la Chiesa di Nuestra Señora de la Asunción del XV secolo.
Nei secoli il porticato fu parzialmente abbattuto e inglobato nei fabbricati abitativi, i cui muri affacciati verso il fronte della chiesa, come una mappa degli avvenimenti, testimoniano  oggi le trasformazioni operate. Restano su di essi porzioni delle grandi arcate in mattoni, sotto le quali sono state innestate negli anni le case, generando ambienti oggi considerati inadeguati dal punto di vista dell’illuminazione, delle ventilazione e della qualità abitativa. La vista dalla sommità della chiesa di Chiesa di Nuestra Señora de la Asunción esprime il superbo intreccio delle stratificazioni storico-architettoniche, mentre i resti dei portici hanno formato un complesso ormai noto quale nuova emergenza visiva nella città di Oropesa.
L’intervento di Paredes Pedrosa traduce lo spazio precedentemente occupato da tre abitazioni con due cortili, eretti sotto le arcate, in due abitazioni con un solo patio di uso comune per due fratelli e un piccolo giardino privato. Mentre la facciata sulla piazza della Chiesa di Nuestra Señora de la Asunción, essendo tutelata da vincoli in quanto monumento storico, non era modificabile progettualmente, negli interni è stato possibile operare sulle piante rimuovendo diversi setti murari e ampliando la superficie delle stanze. L’intervento determinante è stato l’abbattimento della porzione centrale del complesso nella sua parte alta, ampliando così il cortile condiviso e prolungandolo idealmente fino alla facciata principale che si affaccia sulla Chiesa. La riapertura di una parte dell’arcata corrispondente ha creato la notevole prospettiva dalla corte al campanile cinquecentesco, confermando l’omaggio al suo contesto storico. Sotto di essa, nelle spesse mura, è stata aperta una finestra già esistente per creare, anche dall’interno della casa, una vista privilegiata sulla chiesa. La corte è stata trattata quale catalizzatore di luce naturale per gli ambienti che vi si affacciano, per supplire alla carenza di aperture sulla facciata prospiciente la chiesa. Come in interno, anche gli antichi muri verso il cortile, restaurati, sono stati trattati con vernice bianca, quale segno di intervento e differenziazione dalla muratura circostante non interessata, lasciandone emergere la trama di posa originale, mentre sia il pavimento che la parte inferiore delle pareti antiche, essendo danneggiati, sono stati coperti con piastrelle a vista quale unico nuovo materiale, e di colore ocra come le imbotti delle finestre.

Mara Corradi

Architects: Ángela García de Paredes. Ignacio Pedrosa (Paredes Pedrosa, arquitectos)
Project team: Álvaro Rábano, Clemens Eichner, Roberto Lebrero, Blanca Leal
Client: private
Location: Calle Iglesia 1 y 3, Oropesa, Toledo, Spain
Project: 2013 
Built: 2015
Technical control: Inés Cobisa
Structure: Alfonso G. Gaite. GOGAITE, S.L. 
Mechanical engineer: Nieves Plaza 
Floor area: before 368 sqm , after 316 sqm
Patio: ceramic brick
Fotografie: © Luis Asín, Paredes Pedrosa arquitectos

www.paredespedrosa.com

GALLERY


Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy